TEMPORANEO TEMPOBIT

Ariella Vidach

2 Sett / ore 18

Cortile Palazzo Montani Antaldi

Via G. Passeri, 72, Pesaro

TEMPORANEO TEMPOBIT

€ 5 unico non numerato

TEMPORANEO TEMPOBIT prima regionale

2 SETTEMBRE ore 18:00
CORTILE PALAZZO MONTANI ANTALDI
su gentile concessione della Fondazione Cassa di Risparmio di Pesaro

di Ariella Vidach / AiEP

idea e regia Claudio Prati e Ariella Vidach coreografia Ariella Vidach in collaborazione con i danzatori Manolo Perazzi, Sebastiano Geronimo, Sofia Casprini, Rafael Candela, Giacomo Graziosi composizione vocale Marco Sambataro programmazione audio max/msp Paolo Solcia scenografia ed elementi visivi Claudio Prati
costumi AiEP

produzione 2016-19/ AiEP
con il sostegno di MiC Ministero per i Beni e le Attività Culturali / Roma Next / Regione Lombardia, Comune di Milano, DAC Comune di Lugano, DECS Divisione Cultura Cantone Ticino / Swisslos

Durata: 30’

Temporaneo Tempobeat è una performance mobile, leggera e transitoria che focalizza la ricerca sul rapporto tra movimento e suono. Il lavoro indaga la vocalità come estensione dell’azione esplorando il gesto nella sua sintesi, asciugato, incisivo e drastico. La performance coniuga danza contemporanea, tecnologia wireless portatile e il beat boxing, una tecnica che consiste nel riprodurre i suoni di una batteria e di altri strumenti attraverso l'utilizzo della bocca e della voce. La coreografia, realizzata in collaborazione con i danzatori, crea un tessuto coreografico contrappuntato da fonemi e beat vocali che fondono in un unico corpo tutti gli elementi performativi. Lo spettacolo diventa un vero happening coinvolgente ed empatico che consente uno scambio continuo di ruoli tra gli interpreti, abbinando in una forma innovativa skills vocali e di movimento.

ARIELLA VIDACH nata ad Umag (Croazia) nel 1956 risiede a Milano, si forma artisticamente a New York negli anni Ottanta, dove ha modo di incontrare e formarsi con i protagonisti della danza postmoderna americana da Trisha Brown, Twyla Tharp, Dana Reitz, Steve Paxton e Bill T. Jones. Inizia la sua produzione proprio nella metropoli statunitense con la realizzazione di performance che saranno presentate anche in Europa. Torna a Milano nel 1990 e nel 1996 costituisce la Compagnia di danza Ariella Vidach – AiEP, con la quale produce performance multimediali che affiancano alla ricerca coreografica l’interesse per il rapporto tra corpo e tecnologia.
AiEP è un laboratorio artistico che ha fatto delle nuove tecnologie un punto di ricerca espressiva attento all’innovazione del linguaggio e centrato su contenuti attuali come quello della percezione del corpo nei confronti dell’ambiente virtuale. In oltre vent’anni di attività i direttori artistici, Ariella Vidach (coreografa e danzatrice) e Claudio Prati (videoartista), hanno esplorato l’utilizzo dei media interattivi in relazione al corpo e al movimento, creando opere d’arte multimediale raffinate e suggestive. La compagnia AiEP è stata insignita nel 2013, per il lavoro innovativo e di ricerca tra tecnologia interattiva e danza, del premio “WSA e-content creatività award” promosso dalle Nazioni Unite e nel 2017 ha ricevuto il “Premio Speciale” ai Premi Svizzeri di Danza.