YOUNG UP!

Silvia Oteri, Donatella Morrone, Francesca Lanaro (Collettivo Batrachoi)

2 Ott / ore 21

Teatro Maddalena

Piazza Del Monte, 9, Pesaro

YOUNG UP!

€ 9 intero / € 7 ridotto / € 5 carnet

YOUNG UP!

2 OTTOBRE ore 21:00
TEATRO MADDALENA

Un progetto della RETE GIACIMENTI, composta da LE DANZATRICI Ruvo di Puglia, Festival ConFormazioni Palermo, Hangartfest e dai centri di alta formazione Arearea Udine, MoDem Catania, DA.RE. Roma.

--------------------------

23 VERTICALE il punto di partenza dell’avvenire
di Silvia Oteri

di e con Silvia Oteri
musiche God speed black emperor
light design Francesco Sequenzia
produzione Scenario Pubblico Centro Nazionale di Produzione della Danza

Durata: 20’

La vita ci solletica per riguardare le emozioni dell’Oggi.
Attraverso il corpo e lo spirito, caratterizzando la ricerca corporea sul movimento e sugli stati emozionali, si vuole trovare un primo tentativo di interazione sul concetto di appartenenza.
Ispirato ad una Eva Contemporanea, il viaggio è accostato a una memoria femminile.

Classe 88, Silvia Oteri nel 2011 viene selezionata per seguire il percorso MoDem della Compagnia Zappalà Danza, e negli anni a seguire della giovane compagnia CZD2, con cui parteciperà a diversi progetti con Roberto Zappalà con Davide Sportelli, Elia Mbrak, Nancy Lopez Luna Cano, Manfredi Perego, Samir Calixto. Dal 2017 lavora come freelance con la Compagnia Giovanna Velardi e con MPIdeograms di Manfredi Perego, di cui è anche assistente alle coreografie. Realizza le prime creazioni nel 2018 ed è selezionata per Anghiari Dance Hub 2020 e per Nuove Traiettorie XL/PRO-Vetrina della giovane danza d’autore. Dal 2019 collabora con il Collettivo SicilyMade con cui vince il bando Le città Visibili – Per Chi Crea ed è tra i giovani artisti associati a Scenario Pubblico - Centro Nazionale di Produzione della Danza per il triennio 22/24. Silvia Oteri è tra i pochi danzatori che si occupano della trasmissione del linguaggio MoDem della Compagnia Zappalà Danza.

--------------------------

PAVONI & SAMBA
di Francesca Lanaro

con Collettivo Batrachoi
Autore: Francesca Lanaro
Coreografia: Karin Candido
Danzano: Radu Murarasu, Luca di Giusto, Sara Pagani, Francesca Lanaro, Karin Candido
Foto: Alessandro Rizzi
Produzione: Compagnia Arearea

Durata: 20’

Nel paesaggio onirico del possibile cinque singolarità vanno strutturando una società solo esteriormente chiara e definibile. L'ordine delle cose e il linguaggio vengono sottoposti a una decostruzione di senso con l'obiettivo di emanciparsi dalla razionalità e dalla linearità del pensiero unico. L'assurdo, viverlo, nelle sue forme e nell'essenza, può essere una delle strade percorribili per cercare di smascherare le libertà solo apparenti che ci vengono offerte quotidianamente.
Chi desidera non si accontenta di quello che già c’è, per scegliere bisogna andare oltre. Altrove

Il Collettivo Batrachoi nasce e si forma nel 2022 durante il percorso di Alta Formazione della Compagnia Arearea di Udine. Nasce così il primo progetto intitolato “PAVONI E SAMBA”. Il progetto è stato selezionato nell’ambito del Bando Linguaggi Umani 2022 “I nostri confini: terre di passaggio” del Teatro Stabile “La Contrada” di Trieste. Inoltre, grazie al percorso di Alta formazione curato dalla Compagnia Arearea, il progetto sarà programmato all’interno del Festival Le Danzatrici en plein air della Compagnia Menhir di Ruvo di Puglia e al Festival Hangartfest di Pesaro nell’ambito del progetto Giacimenti - rete nazionale per l’emersione dei giovani talenti di cui la Compagnia Arearea fa parte assieme ad Hangarfest di Pesaro, Menhir/Le Danzatrici en plein air di Ruvo di Puglia, ConFormazioni Festival di Palermo, Modem Pro/Scenario Pubblico di Catania, progetto DA.RE. di Roma. Il lavoro, ancora in fase di studio, inizia ad avere così i primi riscontri positivi con un pubblico. Il punto di forza del Collettivo Batrachoi è dato dalla interdisciplinarità di cinque artisti con formazioni di studio completamente differenti. Ciò è per noi è una risorsa indispensabile per il futuro del nostro Collettivo desideroso di sperimentarsi in una continua fase di ricerca artistica.

--------------------------

POLIGRAFIA
di Donatella Morrone

con Donatella Morrone
produzione Da.Re Dance Research

Durata: 20‘

A partire dalla ricerca per “Studi sul Punto: Prima Poligrafia per Corpo”, nasce questo nuovo lavoro in fase di studio, in cui il concetto di movimento come “atto in potenza” si trasforma: il nucleo corpo si direziona in una dimensione concreta ed immediata, nel costante emergere si fa spazio, diviene, prende forma, guidato in un processo regolato da un certo grado di libertà e gioco interpretativo.

Donatella Morrone è una danzatrice professionista e ricercatrice del movimento.
È membro della Compagnia Adriana Borriello e dal 2018 è Artista Associata a Nexus di Simona Bertozzi. Formatasi tra Italia e Belgio, ha avviato da anni la sua ricerca artistica dando vita a differenti progetti con il sostegno di partner nazionali ed internazionali, tra cui Workspace RicercaX – research & dramaturgy, Anghiari Dance Hub, P.A.R.T.S. Performing Arts Research & Training Studios, Fondazione Fabbrica Europa, PARC Performing Art Research Centre, MACRO Museo d’Arte Contemporanea, DA.RE Dance Research. La componente sperimentale della ricerca ha condotto all’elaborazione e sviluppo di pratiche di studio del movimento, coniugandole da sempre con l’esplorazione di varie forme d’arte. Tra i suoi lavori: Suggestions around Laakso, 0: Vacua Forma, THRINOS, Studi sul Punto: Prima Poligrafia per Corpo, EmptyPool, Moving in a metric space, Bones & Curves.