VOCE AGLI ARTISTI: MATTEO MARFOGLIA


“Il processo di deprivazione sensoriale, come metafora del momento che abbiamo vissuto, mostra che quando uno dei sensi ci viene deprivato si amplificano gli altri quattro. La cosa che mi ha fatto riflettere come artista è quanto abbia spostato l’attenzione, il pensiero e l’energia non su quello che mi era stato tolto, ma su quello che, come conseguenza di questa privazione, era emerso e mi aveva arricchito.”

Ecco le riflessioni di Matteo Marfoglia in occasione della videoconferenza VOCE AGLI ARTISTI di sabato 30 maggio.


L’incontro virtuale, organizzato da Hangartfest, ha visto 18 tra coreografi, performer e danzatori marchigiani, attivi in Italia e all’estero, darsi appuntamento sulla piattaforma zoom per interrogarsi sul ruolo dell’artista in questa fase di transizione. La videoconferenza integrale è disponibile al link: https://bit.ly/373VXeb

Residente a Cardiff in Galles dal 2012, Matteo Marfoglia è coreografo e artista associato della Compagnia Nazionale del Galles. Lascia Pesaro, la sua città natale, all’età di 16 anni per formarsi all’estero dove poi continuerà la sua carriera di danzatore in diverse compagnie e progetti Europei.


Di seguito il trailer al lavoro “Desensitized” realizzato nel 2015 e riproposto dalla Compagnia Nazionale del Galles durante il periodo del lockdown: https://vimeo.com/195971152


© Hangartfest 2020

Teatro Maddalena, Piazza Del Monte 9, Pesaro 61121

CF & Partita Iva 02458750417

Cookie: Utilizziamo i cookie per offrire i servizi e le funzionalità proposte dal nostro sito web e per migliorare l'esperienza degli utenti. Maggiori informazioni