PERFORMANCE / RAB EXPRESS by Cantiere Idina Who

Spettacolo
​RAB EXPRESS / prima assoluta, 35'

Cantiere Idina Who / AiEP

€ 8 posto unico numerato

RAB EXPRESS / 1-2 settembre 2021

Concept e ideazione: Cantiere Idina Who
Coreografia: Elisabetta Da Rold e Pablo Ezequiel Rizzo
Drammaturgia: Ilaria Zanotti
Scenografia: Manuel Ghidini e Kateryna Kovalchuk
Interpreti: Elisabetta Da Rold, Manuel Ghidini, Kateryna Kovalchuk, Pablo Ezequiel Rizzo, Ilaria Zanotti
Coproduzione Cantiere Idina Who / AiEP Milano / C3 Spazio Creativo Verona / Hangartfest

Nelle lingue di origine slava rab, “schiavo” “servo”, è radice comune di
parole quali rabota (robota) “lavoro”, da cui discende anche Robot.

RAB express affronta attraverso uno sguardo poliedrico gli effetti che i meccanismi del sistema lavorativo capitalista hanno sulla psiche e sul corpo del singolo individuo, alla luce della quarta rivoluzione industriale.
Cosa avviene quando si è sotto l’influenza diretta di uno schermo, di un occhio meccanico, delle indicazioni di un programma, di un algoritmo informatico?
Il contesto è un mondo governato da una distopica azienda hi-tech e il protagonista è il RAB, un dipendente 4.0 alle prese con una vita digitalizzata e orientata alla flessibilità e al multitasking. Al lavoratore è richiesta la massima efficacia e velocità esecutiva. Corpo e lavoro sono un’unità indistinta, l'errore non è ammesso, pena l’espulsione dal sistema.
Facendo luce su aspetti quali la spersonalizzazione del lavoratore, l’ergonomia organizzativa, il monitoraggio comportamentale, la competizione spietata tra dipendenti, lo spettacolo riflette intorno al tema dell’alienazione prodotta dal contesto aziendale ed industriale.

Project Gallery