FIRST THINGS 1ST

Michael Getman

17-18 Sett / ore 21

Teatro Maddalena

Piazza Del Monte, 9, Pesaro

FIRST THINGS 1ST

€ 9 intero / € 7 ridotto / € 5 carnet

FIRST THINGS 1ST
prima assoluta

17-18 SETTEMBRE ore 21:00
TEATRO MADDALENA

di Michael Getman (Israele)

coreografia Michael Getman
performer Ariel Gelbart
drammaturgia Yael Venezia
musiche di O-taiko by master Eitetsu Hayashi // Iannis Xenakis - Pléiades II. Métaux
disegno luci Yair Vardi
direttore video Idan Herson
postproduzione e after effects Idan Herson, Ofir Yudilevitch
relazioni internazionali Katherina Vasiliadis
sostenuto da Derrida Dance Centre, Bulgaria e Mifal HaPais Council for the Culture and Arts, Israele

coproduzione Hangartfest

Durata: 50’

“Immagina. Un mondo dove non c'è distanza tra quello che è e la conoscenza che abbiamo di esso. Come parlare di questo quando vengono minate le fondamenta della società e ridotti gli spazi di esistenza. Forse siamo rimasti completamente concentrati ad accordarci con noi stessi, come si accorda uno strumento per fargli raggiungere la precisione.”

First Things 1st è il primo capitolo di cinque luoghi. In questa interazione, Getman usa parole che culminano in ciò che viene detto e ciò che viene detto tra le righe. Materia, forma, azione, oggetto e rappresentazione, ordine e richiesta, nulla di nulla. Mattone dopo mattone, un tentativo personale di toccare l'essere umano, una visibile trappola.

MICHAEL GETMAN è un coreografo e performer nato in Israele da genitori russi/ebrei, Dora Karolin e Zachariah Getman. Al termine della sua formazione professionale presso il Bat Dor sotto la direzione della signora Janet Ordman, è stato invitato a unirsi al Batsheva Ensemble sotto la direzione di Naomi Perlov per poi danzare sotto la direzione artistica di Ohad Naharin. Si è in seguito unito al Pretty Ugly Ballet Freiburg sotto la direzione artistica di Amanda K Miller. Ha interpretato opere di coreografi tra cui Ohad Naharin, Amanda K. Miller, Marguerite Donlon, Orjan Andersson e William Forsythe. Michael esamina ed è curioso della relazione tra le nostre azioni corporee, le risposte cognitive, le esperienze soggettive e la capacità di rispondere alle continue richieste dell'esperienza con una serie di emozioni. Le sue opere sono state presentate in vari festival e luoghi in tutto il mondo. Michael amplia la sua ricerca artistica collaborando con artisti nel campo del teatro, della danza e delle arti visive e attualmente sta lavorando alla sua ricerca “MA” presso l'Università di Huddersfield, in Inghilterra.