PLI

Viktor Černicky (Rep. Ceca)

30 Sett / ore 21

Teatro Maddalena

Piazza Del Monte, 9, Pesaro

PLI

€ 9 intero / € 7 ridotto / € 5 carnet

PLI
prima regionale

30 SETTEMBRE ore 21.00
TEATRO MADDALENA

di Viktor Černický(Repubblica Ceca)

Concept, coreografia e performance: Viktor Černický

Disegno luci: Zuzana Režná
Drammaturgia: Lukáš Karásek
Produzione tecnica: Drahomír Stulír
Trailer: Pavel Mezihorák
Co-produzione: Tanec Praha / PONEC – dance venue
Premiere: 11 novembre 2018, PONEC – dance venue
In collaborazione con: Tanec Praha / PONEC - dance venue (CZ), BuranTeatr Brno (CZ), CNK Záhrada Banská Bystrica (SK), Théâtre De L'arsenal Val-de-Reuil (FR), CIRQUEON Praha (CZ), Alfréd ve dvoře Theatre (CZ), Studio Alta and Festival Bazaar (CZ), Pôtoň Theatre (SK), Festival Kiosk (SK), CSC – Centro per la Scena Contemporanea Bassano del Grappa (IT)

Supportato dal Ministero della Cultura della Repubblica Ceca e dalla Città di Brno

Con il sostegno del Centro Ceco di Roma

Durata: 40’

Per costruire PLI il coreografo e danzatore Viktor Cernický afferma di essersi ispirato ai principi fisici del filosofo Gottfried Willhelm Leibniz. Ma in che modo questo ingombrante apparato teorico dialoga con le 22 sedie da conferenza che abitano la scena del suo spettacolo? E in che modo queste sedie possono costruire l’architettura di un intero universo? Tra costruzioni e decostruzioni, logiche e illogiche, Cernický costruisce una pièce intrisa di humour dove la semplicità spaziale e i pochi elementi scenici divengono metafora delle dinamiche senza fine dell’essere umano, della sua pazienza, della sua capacità di trasformare anche gli oggetti più ordinari in incredibili opere di architettura.

Viktor Černický è un artista che crea lavori interdisciplinari e interconnessi tra danza, arte, circo e arti visuali. La sua sede principale è Praga in Repubblica Ceca.
Il suo lavoro, premiato con il “Total Award” e “Audience Award” nel 2019, è stato più volte supportato da TANEC, importante festival di Praga. La sua creazione “PLI” è stata presentata in numerosi festival d’Europa e dell’Asia, passando per Londra, Parigi, Hong Kong e Stoccolma.