top of page

Danzando Memorie sul Mare: open call per danzatori e danzatrici




DANZANDO MEMORIE SUL MARE

La natura mobile della cultura


Progetto a cura di Hangartfest

con la direzione artistica di Stefano Mazzotta/Zerogrammi



CALL PER DANZATRICI E DANZATORI


Il progetto Danzando Memorie sul Mare, a cura di Hangartfest e con la direzione artistica del coreografo Stefano Mazzotta / Compagnia Zerogrammi, offre alla comunità di danzatrici e danzatori, l’opportunità di affiancare la compagnia nelle varie fasi di realizzazione del progetto. 


Danzando Memorie sul Mare è un processo corale, un percorso di ricerca partecipativo e intergenerazionale che segue una traiettoria di ricerca e pratica in grado di connettere le tradizioni musicali marchigiane alla danza contemporanea per esplodere in un grande evento finale in collaborazione con le comunità locali. 

In ciascuno dei borghi coinvolti - Belforte all’Isauro, Mondavio, Borgo Pace - saranno realizzati cicli di laboratori di movimento, a cura di Stefano Mazzotta / Zerogrammi aperti alla comunità e condotti da danzatori professionisti con il supporto di Thomas Bertuccioli, esperto etnomusicologo e conoscitore delle tradizioni musicali del territorio. Ciascun ciclo si concluderà con un momento di condivisione sotto forma di "festa danzante", che vuole essere compendio delle esperienze vissute nelle giornate precedenti e man mano che si procede con il lavoro nei vari borghi, fino ad arrivare a Pesaro, diventare un processo di accumulazione di esperienze e pratiche. 


Danzando Memorie sul Mare definisce la sua traiettoria di sviluppo a partire dalle ispirazioni e memorie provenienti dal ricco vocabolario dei fondi musicali marchigiani, vere e proprie biblioteche che testimoniano tradizioni, usi e costumi, che diventano, nelle pratiche e nei momenti pubblici in dialogo con le comunità locali, occasione per riformulare e reinterpretare al futuro la tradizione. Ripercorrere oggi l’esperienza di queste forme è un’occasione per ricontattare quella radice sapiente da cui tutti noi proveniamo e re-informare i corpi circa la propria storia e il senso identitario dell’oggi, riconnettendo passato e presente senza soluzione di continuità.


La festa danzante è il momento conclusivo dei laboratori svolti nel borgo, un momento festoso per presentare il processo di elaborazione delle memorie svolto nel corso della settimana. I danzatori e i partecipanti al laboratorio metteranno in “scena”, in una modalità aperta, dove anche chi non ha partecipato ai laboratori può inserirsi, le coreografie sviluppate nei giorni precedenti, con l’accompagnamento della musica dal vivo di Viva el Ball, coinvolgendo tutta la comunità. La festa danzante finale, che avverrà a Pesaro, avrà lo scopo di completare il mosaico iniziato durante il lavoro svolto con le comunità nei borghi. Sarà un'occasione per raccontare il territorio e celebrare le sue tradizioni, attraverso la danza e il movimento, in una grande performance/corteo festoso, coreografato da Stefano Mazzotta con musica dal vivo di Viva El Ball, che dal Parco Miralfiore arriverà fino al porto e al mare. Per chi vorrà, la performance continuerà anche in mare, dove i danzatori e i musicisti continueranno a danzare e a suonare fino al calar del sole, così per finire danzando memorie del mare. Sarà possibile accompagnarli salendo sulla motonave predisposta dagli organizzatori per l’occasione, tuttavia il numero di partecipanti a quest’ultima fase sarà a numero chiuso e su prenotazione, con una precedenza ai partecipanti dei laboratori del progetto.  


DESTINATARI DELLA CALL


La call è rivolta a danzatori e danzatrici, semi-professionisti o professionisti, preferibilmente residenti nella Provincia di Pesaro e Urbino, che desiderano affiancare la compagnia Zerogrammi durante le fasi laboratoriali e nelle feste danzanti conclusive. I/le partecipanti avranno l’opportunità di lavorare con Stefano Mazzotta, entrare in contatto con la sua poetica, le modalità di lavoro con le comunità, il lavoro di ricerca e di indagine sul territorio. Ai/alle partecipanti saranno dedicati momenti esclusivi di formazione/preparazione, in presenza dei danzatori professionisti, prima di incontrare le comunità. 



LUOGHI E CALENDARIO


Belforte all’Isauro

Laboratorio > 15,16,17,18 maggio;

Festa danzante > 19 maggio 


Mondavio

Laboratorio > 21, 22, 23, 24 maggio; 

Festa danzante > 25 maggio 


Borgo Pace

Laboratorio >  28, 29, 30, 31 maggio 

Festa danzante > 1 giugno 


Pesaro

Laboratorio > 27, 28, 29, 30, 31 agosto

Festa danzante > 1 settembre


Maggiori dettagli sugli orari saranno indicati direttamente ai candidati


MODALITA’ DI CANDIDATURA


Gli interessati al progetto dovranno inviare Curriculum Vitae e Lettera motivazionale entro e non oltre lunedì 22 aprile 2024 al seguente indirizzo info@hangartfest.it.

Le candidature pervenute saranno valutate dal coreografo Stefano Mazzotta.

Quelle ritenute maggiormente idonee al progetto saranno contattate dall’organizzazione entro due settimane dalla chiusura della call.

La partecipazione al progetto è gratuita ed intesa nella sua totalità: dal 15 maggio al 1 giugno e dal 27 agosto al 1 settembre.



Stefano Mazzotta è direttore artistico della Compagnia Zerogrammi a Torino, coreografo, regista e danzatore formatosi prima presso la scuola dei Cantieri Teatrali Koreja e poi diplomato alla Civica Scuola d’Arte Drammatica Paolo Grassi nel 2000. È stato interprete per Ismael Ivo in Brasile e Germania e in Italia nel corso della sua direzione alla Biennale di Venezia.  Con Zerogrammi ha prodotto, dalla sua fondazione, produzioni accompagnate sovente da progetti editoriali, fotografici, filmici, formativi e di teatro sociale e di comunità in collaborazione con prestigiosi Teatri e Festival internazionali, ottenendo svariati premi e riconoscimenti, tra cui l’ambita Golden Mask dal Bolshoi Theatre nel 2012, il Premio Hystrio nel 2013 e il Premio Danza&Danza nel 2021. 

Dal 2012 dirige CASA LUFT, sede della sua compagnia e casa di produzione coreografica in Piemonte, dove coordina una articolata progettualità che si snoda tra produzione, residenza artistica e formazione professionale. Dal 2018 è membro del RTO alla direzione della Lavanderia a Vapore, casa europea della danza EDN e centro di residenza per la danza in Piemonte. Biografia di Stefano Mazzotta https://www.zerogrammi.org/direzioneartistica


Thomas Bertuccioli è etnomusicologo e fondatore e presidente dell’associazione Viva el Ball!. Da più di vent’anni impegnato nella ricerca e nella riproposta della musica e della danza tradizionale, ha iniziato lo studio dell'Etnomusicologia e dell’Antropologia della musica con Roberto Leydi e Tullia Magrini all'Università di Bologna. Lo studio e la pratica del teatro-danza occidentale ed orientale, in particolare l’esperienza di Grotowski ed Eugenio Barba e dell’ISTA International School of Theatre Anthropology, lo porteranno in India a studiare con i maestri indiani riuniti da Abani Biswas del Teatro delle Sorgenti e ad interessarsi alle antiche forme di danza etnica del suo territorio. Ha approfondito le tecniche di canto tradizionali e lo studio di diversi strumenti popolari (organetto, chitarra, armonica a bocca, tamburi a cornice italiani) e fondato diversi gruppi di riproposta di musica e danza popolare. È stato invitato a suonare e a tenere stage di danze etniche marchigiane in alcuni dei più importanti festival di musiche e danze tradizionali d’Italia e d’Europa.

Kommentare


bottom of page